“Ognuno è un genio. Ma se si giudica un pesce dalla sua abilità di arrampicarsi sugli alberi, lui passerà tutta la sua vita a credersi stupido”
Albert Einstein

Neuropsicologia, logopedia, neuropsicomotricità
e psicologia per l'età evolutiva

In evidenza

Parliamo di ADHD

Acronimo inglese per “disturbo da deficit di attenzione e iperattività”.
E’ un disturbo evolutivo dell’autocontrollo , per cui il bambino può aver difficoltà di attenzione, concentrazione e controllo degli impulsi e del livello di attività

articoli:

Il Centro Tralerighe offre un colloquio gratuito con i genitori per acoltare e dare le proprie migliori indicazioni

Il centro

Il centro Tralerighe opera nell’ambito delle problematiche neuropsicologiche e neuropsichiatriche dell’età evolutiva facendo riferimento agli ultimi studi e ricerche nel campo della neuropsicologia clinica.

Dalle scoperte più recenti emerge infatti l’importanza della correlazione tra i vari ambiti di sviluppo del bambino, nella convinzione che le varie abilità siano interconnesse tra di loro. Lo sviluppo si determina infatti in un sistema complesso nel quale le emozioni, le relazioni, le abilità cognitive, motorie e linguistiche partecipano, interagiscono e si sviluppano per il potenziamento delle abilità intellettive.

Il Centro inoltre opera all’interno dell’AIDEE – Associazione Italiana Disprassia Età Evolutiva e rappresenta uno dei centri di riferimento della Regione Lazio.

Cosa facciamo

Offriamo al bambino e alle famiglie progetti terapeutici multidisciplinari per intervenire insieme sulle difficoltà dello sviluppo

Il nostro modello fa riferimento in particolare agli studi e alle ricerche condotte negli anni dalla Professoressa Letizia Sabbadini nel campo della neuropsicologia clinica, al fine di considerare lo sviluppo del bambino nella sua complessità secondo la teoria dell’embodied cognition

Lo sviluppo cognitivo evolve infatti a partire dalla percezione del proprio corpo, dalla capacità di movimento e sperimentazione attraverso abilità di controllo; il tutto coordinato dalle emozioni. Percezione – azione – cognizione – emozione

Valutazione e diagnosi

Valutazione e diagnosi
  • Prima accoglienza con i genitori ed il bambino per l'anamnesi dello sviluppo e l'osservazione delle sue modalità di comportamento e di relazione.
  • Definizione dell'inquadramento diagnostico attraverso successivi incontri di valutazione per definire il profilo di sviluppo e il progetto terapeutico.

TERAPIA

TERAPIA
  • In base a quello che emerge dalla valutazione si struttura un percorso terapeutico nelle aree in cui il bambino ha maggiori difficoltà.
  • Questo percorso potrà avere cadenza settimanale, bisettimanale o trisettimanale. Ciascun incontro avrà una durata di 50 minuti.

Ogni 6 mesi è prevista la rivalutazione del progetto terapeutico sulla base dei risultati ottenuti e delle nuove necessità di sviluppo.

È possibile inoltre effettuare le visite specialistiche: neuropsicologica con la Dott.ssa Letizia Sabbadini e neuropsichiatrica.

aree di intervento

Cognitiva e neuropsicologica

Effettuiamo valutazione e potenziamento delle abilità cognitive e neuropsicologiche sottostanti lo sviluppo e correlate al linguaggio, all'apprendimento e al comportamento. area cognitiva e neuropsicologica

Logopedica

Si occupa delle difficoltà della comunicazione verbale, extraverbale e scritta in età evolutiva e di tutti i disturbi caratterizzanti l'età adulta in cui si evidenziano disturbi o patologie acquisite.area logopedica

Psicologica

Affronta il disagio e i disturbi psicologici nell’età evolutiva con percorsi terapeutici di intervento sia individuali che di gruppo e di sostegno alla genitorialità. area psicologica

Neuropsicomotoria

Valutazioni neuro-psicomotorie, interventi di prevenzione, terapia e riabilitazione per i disturbi di coordinazione motoria, disprassia, disgrafia, disturbi visuo-spaziali e deficit delle funzioni esecutive.Area neuropsicomotoria

Consulenza esterna

Per integrare tutti gli aspetti coinvolti nel progetto di terapia il centro si avvale di consulenti esterni, quali l'ortottista, l'ortognatodonzista e l'otorino.

Psicopedagogica e di sostegno alla didattica

Svolgiamo attività formativa e di supervisione per gli educatori che affiancano bambini e ragazzi con varie problematiche e interventi di gruppo per per difficoltà di apprendimento.Area psicopedagogica

L'equipe

La nostra équipe si avvale di professionisti con differenti specializzazioni per realizzare progetti terapeutici multidisciplinari mirati ad intervenire sulle difficoltà dello sviluppo motorio, cognitivo, linguistico, e della sfera emotivo/relazionale del bambino.
I nostri professionisti

Responsabili del Centro:

Ilaria Vallini

Aree Cognitivo-Neuropsicologica e Psicologica

    Psicologa, con indirizzo clinico e di comunità, si occupa in particolare dei disturbi nell’infanzia e nell’adolescenza. Esperta nella valutazione e diagnosi dei disturbi del neurosviluppo, dei disturbi specifici dell’apprendimento (DSA) e dello sviluppo cognitivo. Referente per l’attività di Tutor Didattico. Svolge attività di docenza e formazione.

    vallini@centrotralerighe.com

    Eleonora Ciaglia

    Area Logopedica

      Logopedista, esperta nel trattamentodella disprassia verbale. Si occupa di disturbi del linguaggio, della comunicazione, autismo, ADHD, attraverso l’uso di diverse metodologie e del trattamento delle funzioni esecutive. Utilizzo della tecnica PROMPT, ABA-VB, Feuerstein.

      ciaglia@centrotralerighe.com

      Supervisore dei progetti terapeutici:

      Dott.ssa Letizia Sabbadini

      Prof Sabatini LogopediaPsicologa clinica con formazione neuropsicologica. Psicoterapeuta e docente alla II università di Roma Tor Vergata (corso di laurea in logopedia), all’università Cattolica Lumsa (corso di laurea di scienze della formazione) e in diversi master di neuropsicologia dell’età evolutiva. La dott.ssa Sabbadini svolge da più di un decennio attività di docenza in corsi di formazione e aggiornamento per operatori dei servizi ASL e di centri privati e accreditati. Ha avuto incarichi di ricerca presso l’università di Roma La Sapienza e presso l’istituto di psicologia del CNR di Roma. È presidente di A.I.D.E.E onlus (Associazione Italiana Disprassia dell’Età Evolutiva) di cui è fondatrice. È autrice di pubblicazioni scientifiche in ambito neuropsicologico, sui temi dei disturbi del linguaggio e dell’apprendimento e delle disprassie. Svolge attualmente attività di libera professione e di ricerca in ambito clinico.

      Fare insieme

      Attività di gruppo e laboratori per potenziare e migliorare le capacità di autoregolazione e socializzazione, lavorando sulle dimensioni di autonomia e rapporto con gli altri

      Può succedere che nel corso dello sviluppo bambini e adolescenti si trovino a dover affrontare momenti di passaggio, di crescita e di difficoltà nella gestione dei rapporti con i coetanei, con gli adulti e nella capacità di regolazione emotiva.

      PERCHE’ IL GRUPPO?

      L’orizzontalità delle relazioni che si attivano all’interno di un gruppo permettono di sperimentare e sperimentarsi in vari modi. Ognuno è partecipante attivo, ognuno rappresenta un rispecchiamento per gli altri, ognuno diventa capace di attivare modalità relazionali e comportamentali adeguate. Tutti stanno sulla stessa barca e stare insieme significa “crescere” partendo ognuno dal proprio essere.
      Sono attivi due modalità di gruppo diverse, il gruppo sulle competenze sociali e l’autoregolazione e quello per ragazzi con difficoltà cognitive.

      Laboratori sulle competenze sociali e l’autoregolazione

      Laboratori sulle competenze sociali e l’autoregolazione

      Attraverso un lavoro di gruppo i bambini sviluppano le abilità sociali: la capacità di capire e interpretare gli stati d’animo, propri e altrui, di sapersi relazionare, accettare il punto di vista degli altri e controllare gli stati emotivi. L’autoregolazione è la capacità di regolare i propri stati d’animo in base al contesto e alle valutazioni personali. Laboratori competenze sociali e autoregolazione→

      Gruppi per ragazzi con difficoltà cognitive

      Gruppi per ragazzi con difficoltà cognitive

      Sviluppare delle competente concrete, emotive e relazionali che possano permettere ai ragazzi con difficoltà cognitive di vivere la quotidianità con più efficacia e più serenità. Attraverso il confronto e la relazione viene favorita la consapevolezza delle proprie risorse oltre che dei propri limiti e la sperimentazione di strategie di comportamento più adeguate e funzionali all’inclusione. gruppi per difficoltà cognitive →

      prossimi laboratori

      Nome: Trekking e Cucina alla Trapper

      Quando: 2018-10-13

      Dove: Genzano di Roma

      Coordinatore: Dott. Andrea Crescenzi, Psicologo, Psicoterapeuta Tel. 349-1572680

      Progetto in pdf: visualizza

      → iscrizioni e informazioni

      TREKKING E CUCINA ALLA TRAPPER
      Quando si cammina in gruppo, l’andatura la fa il più lento non il più veloce”...
      Il trekking, nient’altro che camminare in montagna, implica il rapporto con il proprio corpo, con il proprio respiro, con i propri piedi. Per camminare bisogna preparare lo zaino, ogni cosa che si mette nello zaino pesa, per cui vanno selezionate solo le cose essenziali. Questo è pianificare.
      Per fare trekking bisogna anche pianificare un tragitto, dividere il percorso in tappe, gestire le energie...Insomma, camminare non è solo camminare.
      E camminare in gruppo? È molto di più!

      Dal Nostro Blog

      Qui trovate, divise per categorie, le ultime dal Centro Tralerighe

      Contatti

      Il Centro riceve su appuntamento dal lunedì al sabato. Per qualsiasi richiesta di informazioni potete contattarci ai seguenti recapiti

      Informazioni di contatto

      06 6442 0589
      info@centrotralerighe.com
      via Luigi Robecchi Brichetti 6,
      00154 Roma

      Primo contatto

      Compilate il modulo qui sotto con le prime informazioni su di voi e sulle ragioni per cui volete contattarci. Ci serviranno per individuare il/la professionista del centro maggiormente indicato/a  che vi contatterà entro due giorni lavorativi.